Mercati: L’Agenda Da Bollino Rosso

I prossimi 6-8 mesi saranno fondamentali per definire assetti economici e istituzionali. La politica si intreccia con l'economia

Pubblicato il: 24 ottobre 2016 | Categoria: EconoMia
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ... Loading ...

Spesso si sente dire che, in tempi moderni, sia la politica a seguire l’economia. Questo è vero, anche se solo in parte. Molto più spesso, infatti, l’agenda economica e quella politica tendono a intrecciarsi e confondersi, andando ad impattare sulle scelte di risparmio e investimento

Vediamo quali sono gli eventi “politici” che l’agenda economica segue con particolare intesse, per i prossimi mesi.

Da più parti si continua a sostenere come la quotazione del dollaro e, di conseguenza quella dell’oro in un combinato inverso, sia in una situazione di stabilità solo temporanea. Per un verso una Borsa americana molto dinamica e le imminenti elezioni americane, fanno presagire movimenti importanti nei prossimi mesi

Il governo inglese ha confermato di voler spingere sull’acceleratore del percorso, graduale ma inarrestabile, della Brexit. Questo potrebbe avere due risvolti importanti. Dal lato valutario, una persistente debolezza della sterlina potrebbe rilanciare l’export di Londra. Dall’altra, gli stessi meccanismi, potrebbero mettere in difficoltà la locomotiva tedesca, primo partner europeo della Gran Bretagna

L’esito del referendum italiano, in un verso o nell’altro, potrebbe riaprire il capitolo dei paesi “troppo grandi per fallire”, specie quelli con un sistema bancario minato dai troppi scandali e da stress test andati non troppo bene
Il rialzo dei tassi in Usa, rimandato più volte, potrebbe concretizzarsi a fine anno. Questo potrebbe innescare movimenti valutari nel rapporto di cambio con l’euro, soprattutto in momento di persistente debolezza politica dell’area euro

I “flash crash” su monete quali la sterlina hanno determinato perdite consistenti dei trader di tutto il mondo e impatto sui listini. Eventi episodici che hanno cominciato ad avere una certa preoccupante regolarità ciclica sui mercati (pensiamo all’apprezzamento rapido del franco svizzero, solo qualche anno fa).

Il riassetto globale del sistema bancario europeo post bail-In. Sono diversi gli Istituti di credito in difficoltà, anche in Germania. Molte decisioni d’investimento passano anche da qui.

La capacità dei mercati di assorbire questa forte pressione sarà determinante. In ogni caso, qualsiasi evento legato alla politica, alla finanza, al terrorismo, dopo pochissimo tempo si risolve SEMPRE come il grafico qui sotto.

analisi borsa con eventi

(Questo post, come tutti quelli presenti in questo sito rispecchia le opinioni di Fabrizio Tiburzi e non necessariamente quelle di Banca Mediolanum)