Bce: Operazione Liquidità

Il livello di liquidità disponibile è da sempre un fattore determinante per la crescita e il rafforzamento delle Pmi , a patto di contenere il cosiddetto “effetto Bolla”.

Pubblicato il: 3 aprile 2018 | Categoria: EconoMia
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ... Loading ...

Il quantitative easing, l’alleggerimento monetario targato BCE, esce confermato, almeno fino a settembre, dalla Banca Centrale europea.

Con un’inflazione in ripresa, ma ancora sotto controllo, Francoforte ha confermato l’allocazione massiccia dirisorse a favore di questo strumento.

La Bce ritiene – sostiene in un comunicato – che questa misura possa agire in maniera importante, alla fase di sostegno di un’economia in ripresa.

Ora resta da valutare l’impatto di questa misura sugli umori delle Borse, non tanto a breve, quanto piuttosto a medio termine.

Dal sole 24 ore :

In questi anni di tassi a zero e di liquidità eccessivamente abbondante sui mercati finanziari, tra gli investitori c’è infatti stata una sorta di evoluzione darwiniana. Come moderne giraffe 2.0, tanti investitori hanno “allungato il collo” per andare a cercare rendimenti e profitti finanziari dove prima nessuno arrivava. Per spolpare il mercato hanno iniziato a impostare strategie basate su correlazioni talvolta “drogate” dalla liquidità, si sono spinti su asset class illiquide, su obbligazioni Matusalemme. (ricordate il bond a 50 anni ?? )

Il livello di liquidità disponibile è da sempre un fattore determinante per la crescita e il rafforzamento delle Pmi , a patto di contenere il cosiddetto “effetto Bolla”.

Sarò ripetitivo : scegliamo la banca “sicura” , forziamoci sul risparmio mensile e diversifichiamo con la strategia 5 D.

Altro non serve.