Mercati, Oro E Investimenti Strategici

Anche in un mercato dove le prese di beneficio hanno un peso rilevante esiste una componente profonda del mercato dove contano i movimenti a lungo termine. Gli investimenti strategici si decidono sempre con un orizzonte va dai tre ai dieci anni

Pubblicato il: 8 marzo 2017 | Categoria: EconoMia
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ... Loading ...

Ci sono alcuni fattori importanti per capire l’andamento, il “sentimento” dei mercati. Uno di questi è rappresentato sicuramente dall’oro, che si aggiunge al dollaro.

Si tratta di elementi “baricentro” sui quali si scaricano le tensioni e i rischi percepiti dagli investitori. In un’analisi di questo tipo non contano i segnali spot, cioè quelli che indicano perturbazioni momentanee o comunque destinate a chiudersi nel breve periodo.

Anche in un mercato dove le prese di beneficio hanno un peso rilevante esiste una componente profonda del mercato dove contano i movimenti a lungo termine. Gli investimenti strategici si decidono sempre con un orizzonte va dai tre ai dieci anni.

Bene, cosa sappiamo in merito a questo, ultimamente? Germania e Svizzera stanno acquisendo quote importanti di riserve auree. Un investimento di lungo periodo. Si tratta di due paesi chiave, per motivi diversi, nel settore del credito e della gestione del risparmio.  Ci sono elementi per pensare a qualche crisi imminente che possa generare incertezza dei mercati? Difficile dirlo.

Sappiamo però che un investimento fortemente diversificato e in piccoli lotti che sappia cogliere le positività di ogni variazione, riesce a compensare meglio tutte le variabili possibili di mercato. La strada, dunque è tracciata.

(Questo post, come tutti quelli presenti in questo sito rispecchia le opinioni di Fabrizio Tiburzi e non necessariamente quelle di Banca Mediolanum)