Il Cigno Nero E Il Mercato

Negli ultimi anni, il cosiddetto "Cigno Nero" si è manifestato più volte, generando il panico tra investitori e risparmiatori. Paure non sempre giustificate

Pubblicato il: 12 ottobre 2016 | Categoria: Finanza
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ... Loading ...

Cos’è un cigno nero per i mercati? Un evento non previsto, che non viene “assorbito” dai mercati finanziari. La teoria del cigno nero, o teoria degli eventi del cigno nero, è una metafora che esprime il concetto secondo cui un evento con un forte impatto è una sorpresa per l’osservatore. Una volta accaduto, l’evento viene razionalizzato a posteriori.

La teoria è stata sviluppata da Nassim Nicholas Taleb per spiegare:

Il ruolo sproporzionato degli eventi a forte impatto, rari e difficili da prevedere rispetto alle normali aspettative nell’ambito della storia, della scienza, della finanza e della tecnologia.

L’impossibilità di valutare la probabilità di periodici eventi rari utilizzando metodi scientifici (a causa della loro natura di eventi a bassissima probabilità).

I pregiudizi psicologici che rendono la gente individualmente e collettivamente cieca rispetto all’incertezza e all’incoscienza dell’importanza del ruolo degli eventi rari a forte impatto nell’andamento della storia.

La “teoria del cigno nero” si riferisce unicamente a eventi inaspettati di larga magnitudine e al loro conseguente ruolo dominante nella storia. Tali eventi, considerati unici, giocano collettivamente un ruolo importante e vasto, contrariamente al normale flusso dei normali eventi. (cit. Wikipedia).

Un cigno nero però può essere bianchissimo. Dipende tutto da che parte pendono i nostri investimenti.
Niente paura, quindi, le forti oscillazioni, ce lo insegna la statistica e la storia economica, nascondono grandi opportunità. Ogni investimento, quando razionale e non emotivo, (quindi organizzato in maniera anticiclica) ha una sua ragion d’essere.

Alla prossima.

(Questo post, come tutti quelli presenti in questo sito rispecchia le opinioni di Fabrizio Tiburzi e non necessariamente quelle di Banca Mediolanum)