Risparmi, La Rotta Attraverso La Nebbia

E' chiaro come sia urgente cambiare rotta e fare in modo che la nebbia si diradi

Pubblicato il: 16 luglio 2018 | Categoria: Stampa
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ... Loading ...
Sarà capitato di viaggiare qualche volta con la nebbia. Rallentiamo, non è vero? E se le condizioni peggiorano potremmo anche fermarci. Un giorno stavo andando a Milano. Avevo una riunione importante, ero a poche centinaia di metri dal luogo in cui dovevo arrivare ma, non riuscivo a vederlo. Per fortuna la mia auto era dotata di navigatore. Senza, probabilmente, nonostante fossi ad un passo dalla mia meta, non l’avrei mai raggiunta. Mi sarei fermato prima?

Perché vi racconto tutto questo? Pensate al mondo del risparmio nel nostro Paese. Al clima di sfiducia che attanaglia noi italiani. Sono più di dieci anni che la parola crisi è entrata stabilmente nel lessico di ogni famiglia. Sono fallite le banche, sono stati azzerati miliardi di azioni e obbligazioni subordinate. Sono crollati i tassi d’interesse, i titoli di stato che per oltre sessant’anni avevano rappresentato l’unica forma vera d’investimento, sono praticamente spariti. Non è per questo che i risparmi del Paese hanno subito un arresto improvviso, tanto che 1.400 miliardi sono depositati in conto corrente e continuano a perdere valore?

Non è nebbia questa? Non voglio ricordarvi tutte le esigenze che le famiglie italiane, qualunque forma esse abbiano, sono chiamate a soddisfare. Ne abbiamo parlato tanto. Ma è chiaro come sia urgente cambiare rotta e fare in modo che la nebbia si diradi. (L.G.)

La ricetta ? la solita : diversificare per aree geografiche, per valute, asse temporale e settori, e all’improvviso la nebbia sparirà.

A presto

FT